A Troia la prima locanda d’Europa: cultura, territorio ed eccellenze

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Collocata in una delle vie più folkloristiche della città di Troia, a due passi dalla maestosa cattedrale romanica, l’osteria “Da Maria Neve” è la location più indicata per diventare Locanda D’Europa, presidio culturale e gastronomico del territorio dei Monti Dauni. Il progetto di rilancio e marketing territoriale finanziato dal Gal Meridaunia è una lungimirante iniziativa volta a promuovere il turismo rurale attraverso una migliore organizzazione e qualità dell’offerta turistica nei borghi dei Monti Dauni e nei territori di altri gal pugliesi.

La cena evento di inaugurazione della locanda si terrà “Da Maria Neve” sabato 28 febbraio alle 20:00 e per l’occasione sarà scomodato perfino il fantasma del Marchese D’Avalos. La serata prevede infatti un mix equilibrato fra performance teatrali che richiamano fatti storici e leggende legate alla Città del Rosone e sketch, workshop tematici sui prodotti tipici e i sui metodi di preparazione, performance di show cooking teatralizzate e degustazioni di vini sapientemente accostati da un esperto sommelier a pietanze della tradizione contadina.

Oltre all’inquietante ed un po’ impacciato fantasma di sangue blu, tra gli ospiti della serata ci saranno anche i produttori delle eccellenze della produzione gastronomica locale: i salumi della ditta Giannelli, da anni dedita alla realizzazione di un prodotto con carni di prima scelta, a chilometro zero e privo di conservanti; le ottime cantine Pirro ed SPQT che conservano la tradizione dell’autoctono vitigno Nero di Troia; la celebre Passionata, dolce tipico della pasticceria Casoli.

Ma la locanda D’Europa “Da Maria Neve” sarà anche punto di incontro con prodotti tipici di altre parti della Puglia: la pasta di grano arso del Tavoliere sarà uno dei piatti presentati durante l’evento e riporterà la memoria ai tempi in cui i contadini, stanchi e troppo poveri, si nutrivano della farina ricavata dal grano spigolato nei terreni dopo la bruciatura delle stoppie; l’oliva Bella di Cerignola ci farà invece sentire i profumi e i sapori di una terra proiettata un po’ più a sud e rivolta verso il mare.

L’evento proseguirà la mattina di domenica 1 marzo con una visita guidata nel borgo e una degustazione finale.

La manifestazione si inserisce in una ampia progettualità chiamata “Le Locande dei Monti Dauni” che vede il GAL Meridaunia capofila del progetto “European Country Inn – Le Locande d’Europa”: un progetto di cooperazione transnazionale finanziato dalla Regione Puglia.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet www.svegliarsineiborghi.it, chiamare al numero 389.1792908 o scrivere alla mail info@svegliarsineiborghi.it

Eventi Notizie

Leave a Reply