“Borgo in Sagra” a San Giovanni Rotondo

Borgo in Sagra

Al via la 2^ edizione del “Borgo in Sagra” a San Giovanni Rotondo

Borgo in Sagra

Sarà ancora una volta il centro storico di San Giovanni Rotondo il cuore pulsante della manifestazione “Borgo in Sagra”, che anche quest’anno vedrà coinvolti i migliori ristoratori, con l’intrattenimento di spettacoli e mostre fotografiche e con la partecipazione dei massimi artigiani, dai mastri falegnami ai mastri ferrai, che con la loro inventiva realizzeranno le loro opere d’arte.

Sabato 6 maggio, migliaia di visitatori e turisti avranno la possibilità di avvalersi di un ricco menù enogastronomico proposto dai vari ristoranti storici del borgo, scegliendo tra il moderno street food e il classico posto a sedere all’interno dei locali.

Una vera e propria vetrina d’eccellenza per i migliori prodotti della tradizione, dagli antipasti caserecci ai classici primi piatti, legati rigorosamente al territorio locale, accompagnati da grandi vini tipici e di qualità, fino alla degustazione di un ottimo caffè o un delizioso limoncino che concluderà la degustazione nel migliore dei modi.

Ad arricchire la giornata sono previste decine di attrazioni proposte da giocolieri, fachiri e trampolieri e musicisti di strada con i loro strumenti a corda ed a fiato, oltre al contributo della massima espressione del folklore locale con i colori e le note de “L’eco del Gargano” che andrà a ricreare nel borgo l’atmosfera degli antichi periodi.

Dunque, ci sono tutti gli ‘ingredienti’ necessari per la buona riuscita di questa manifestazione all’insegna della buona cucina e del divertimento che, oltre alla valorizzazione del territorio, nasce per esaltare le tradizioni e i prodotti del territorio pugliese, tra cui spiccano: l’olio tipico garganico, prodotto da enormi alberi di ulivi, il Pane e la Pasta del Gargano:orecchiette, troccoli, cavatelli, tagliatelle, maccheroni a ferri, originariamente fatti in casa. I formaggi, in particolare il caciocavallo podolico, pecorino, cacioritta, ricotta, mozzarelle, il tutto prodotti da tecniche antichissime secondo tradizioni con stagionatura all’interno di grotte, permettendo così un risultato gastronomico, unico.

E, infine, le carni pregiate che includono la carne di capra, carne di bovino podolico, capretto garganico, carne di pecora, agnello garganico, allevate tutte con tecniche di allevamento secondo tradizione.

San Giovanni Rotondo, al via la 2^edizione del “Borgo in Sagra”

Notizie

Leave a Reply