“Callas in jazz”: un inedito incontro tra lirica e jazz nella splendida cornice del Teatro Comunale “U. Giordano” di Foggia il 30 aprile

Locandina  Callas in jazz

Patrocinato dal Comune di Foggia, lo spettacolo, unico nel suo genere, è organizzato dal Club UNESCO Foggia, nel 70° della fondazione di questa benemerita Organizzazione delle Nazioni Unite – Un grande omaggio alla Divina con la contaminazione del genere afroamericano.

Locandina  Callas in jazzCallas in jazz”, un inedito incontro tra lirica e jazz con un omaggio ad Umberto Giordano ed alla grandezza di un soprano tra i più eccelsi ( forse il primo in assoluto) che abbiano calcati i palcoscenici di tutto il mondo e di tutti i tempi.

Un grande concerto – unico nel suo genere – che avrà luogo nella splendida cornice del Teatro Comunale “U. Giordano” di Foggia il 30 aprile prossimo, data in cui ricorre la “Giornata Internazionale del Jazz” proclamata dall’ UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite che promuove l’Educazione, la Scienza e la Cultura, che proprio quest’anno compie i 70 anni dalla sua fondazione.

Un evento particolare organizzato dal Club UNESCO Foggia, al quale ha aderito fin da subito l’Amministrazione comunale di Foggia nella persona del Sindaco Franco Landella, i quali hanno individuato nello spettacolo l’espressione artistica più degna per celebrare quest’importante avvenimento di risonanza mondiale e rendere omaggio, nel contempo, al nostro più illustre e famoso concittadino, il compositore Umberto Giordano, del quale l’Opera Jazz Orchestra, diretta dal M° Agostino Ruscillo, eseguirà due celebri pagine musicali: la “Mamma morta”, tratta dall’ “Andrea Chénier”, e l’intermezzo di “Fedora”.

L’Orchestra comprende 18 professori d’orchestra, particolarmente versati nel linguaggio jazzistico e provenienti da tutta la regione.

Il jazz, com’è noto, è un particolare genere musicale nato ai primi del ‘900 negli Stati Uniti dall’incontro tra cultura europea ed africana, propagatosi successivamente e con successo in tutto il mondo, arricchendosi attraverso la fusione delle diverse culture musicali, tanto da diventare una forma d’arte di respiro internazionale, un autentico strumento di comunicazione che trascende le differenze etniche, razziali, nazionali e religiose.

Ma “Callas in jazz” va oltre il semplice omaggio all’ artista greca, alle sublimi melodie che la sua voce ha fatto risplendere di luce nuova: costituisce, infatti, un nuovo e diverso punto di vista dello strumento Maria Callas.

Ed è proprio uno strumento, la tromba (unitamente al flicorno sopranino in mib e il flicorno soprano in sib) del M° Leonardo Lozupone che, con straordinaria abilità espressiva, interpreta la Divina.

Un altro aspetto, quest’ultimo, dello spettacolo è proprio la valorizzazione di questo strumento solistico, risalente all’antica tradizione bandistica pugliese, che si contamina e si giustappone alla voce, passando dallo stile originale classico all’arrangiamento di stampo afroamericano, con le sue continue improvvisazioni, capaci di creare una nuova sonorità.

L’inedita contaminazione del linguaggio lirico con quello proprio del jazz e viceversa, che caratterizza lo spettacolo, è resa possibile grazie agli originali arrangiamenti di Silvano Mastromatteo, che nel recente passato, si è cimentato con uno straordinario quanto inedito “Requiem in jazz”, ed alla splendida voce solista di Mara De Mutiis.

La serata sarà presentata da Ugo Sbisà, noto critico musicale de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, nonché tra i massimi conoscitori di storia del jazz.

Sipario ore 21.00

Prezzi biglietti

Platea e I fila Palchi € 25.00

II e III fila Palchi € 20.00

Loggione € 15.00

I biglietti sono in vendita online presso il circuito Bookingshow sul sito www.bookingshow.it e nei punti vendita autorizzati.

Eventi Notizie

Leave a Reply