Concorso “Le giovani parole”, tappa finale

LQS premio immagine

Gli studenti al voto: si decide il vincitore
Martedì 31 maggio, ore 17.30. Nell’Aula Magna dell’istituto Poerio di Foggia Gli alunni del Liceo di Scienze umane e del B. Pascal votano il libro più bello
Novantadue ragazzi, tra Liceo C. Poerio e Istituto B. Pascal. Rispettivamente 43 e 49 studenti che, nell’arco di un anno scolastico, si sono trasformati in altrettanti lettori attenti, chiamati a relazionarsi con gli autori e con i libri protagonisti del concorso “Leggo QuINDI Sono– Le giovani parole”. E che, martedì 31 maggio, dalle ore 17.30, nell’Aula Magna del Liceo C. Poerio, assegneranno il primo premio durante una votazione con successivo spoglio pubblico: novantadue studenti-giurati chiamati a votare, uno per uno, i cinque libri del concorso ideato e lanciato dall’associazione di volontariato culturale Leggo QuINDI Sono,alla sua prima uscita ufficiale. Un pomeriggio che segna la tappa conclusiva di un importante percorso formativo, arricchito e sottolineato dalla partecipazione delle dirigenti delle due scuole, la dot.ssa Enza Maria Caldarellae la prof.ssa GiuliarosaTrimboli, e da quella delle istituzioni cittadine, con la presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Foggia, Claudia Lioia, e dell’Assessore alla Cultura, Annapaola Giuliani. Le rappresentanti dell’Amministrazione sigleranno un protocollo d’intesa con l’associazione Leggo QuINDI Sonoe con le due scuole promotrici della prima edizionedel concorso, impegnando il Comune nella gestione delle future edizioni del premio “Le giovani parole” e allargando così la “rete” anche alle altre scuole di Foggia e provincia a partire già da settembre 2016, in vista dell’anno scolastico entrante.
Ma il pomeriggio di martedì 31 maggio non si esaurisce alla sola votazione con successivo spoglio dei cinque libri in concorso. Durante la manifestazione, infatti, i ragazzi delle due scuole coinvolte, guidate dallo studente del Liceo C. Poerio Felice Sblendorio, a cui è stata affidata la conduzione, presenteranno gli autori e le loro rispettive opere, raccontando le impressioni avute nel corso degli incontri con i protagonisti del concorso “Le giovani parole”.L’estate del cane bambino (66thand2nd) di Mario Pistacchio e Laura Toffanello, L’etica dell’acquario (Voland) di Ilaria Gaspari, FinalCut (Fandango) di Vins Gallico, La questione più che altro (Nottetempo) di Ginevra Lamberti e Bastaddi (Marcos y Marcos) di Stefano Amato: questi i titoli letti e gli autori incontrati durante dell’anno scolastico, selezionati dal libraio della libreria Ubik, Salvatore D’Alessio, in sintonia con i docenti Elisabetta De Palma, Teresa D’Addedda e Michele Trecca.
Cinque giovani scrittori (nessuno supera i quarant’anni) e cinque libri pubblicati da case editrici italiane indipendenti, di piccole o medie dimensioni, così come negli intenti fondativi dell’associazioneLeggo QuINDI Sono, impegnata a dare valore proprio a quelle realtà editoriali che puntano su qualità e innovazione, pur non avendo i mezzi economici e la visibilità delle case editrici maggiormente presenti sul mercato italiano (la parola “QuINDI”nasce proprio dalla seguente fusione: Qui-INDIPENDENTI). Gli studenti-giurati inoltre, nel corso del pomeriggio e prima della proclamazione del libro vincitore (quello che avrà totalizzato il punteggio più alto a seguito dei voti ricevuti dai 92 ragazzi coinvolti), riceveranno gli attestati di credito formativo raggiunto a seguito della loro partecipazione al concorso. Infine, prima di un momento musicale ad opera della pianista e studentessa del Liceo C. Poerio, Laura Licinio, i membri dell’associazione Leggo QuINDI Sonoannunceranno la nuova rosa di titoli scelti per la seconda edizione del concorso “Le giovani parole”, che coinvolgerà gli studenti il prossimo anno scolastico.

Eventi

Leave a Reply