Fabio Geda e Chiara Gamberale Libreria Kublai

geda

Due giorni intensi e bellissimi con Fabio Geda e Chiara Gamberale, il 28 e 29 marzo a Lucera presso la Libreria Kublai

geda

 

Anticipiamo di un paio di giorni il numero di Infinte Jest di questa settimana per raccontarvi della due giorni intensa e bellissima che ci aspetta oggi e domani!
Stasera 28 marzo alle 20.30, sarà in libreria Fabio Geda per una serata tutta dedicata alle passioni e al potere che hanno di incendiare la vita di chi le attraversa. Con lui ci saranno David Bowie, Topolino, Bob Dylan, Santōka, Caetano Veloso e tutte le passioni del mondo. La serata inizierà subito dopo la fine dell’incontro-conferenza di presentazione di PrimaVera al Garibaldi, al Teatro Garibaldi alle 19.
Mercoledì mattina con Fabio e i ragazzi della Scuola media Dante Alighieri saremo al Teatro dell’Opera per parlare di Berlin e di come può essere un mondo fatto tutto dai ragazzi (e come se ne può costruire uno a loro misura).

Mercoledì sera 29 marzo, alle 19.30, arriva in libreria Chiara Gamberale con la Principessa Qualcosa di Troppo. Con l’acclamatissima scrittrice romana scopriremo Qualcosa (Longanesi), il suo ultimo, sorprendente romanzo, una favola per adulti che ci insegna ad essere veramente noi stessi. A dialogare con Chiara ci sarà Tony di Corcia.

——–

Incendi, le passioni raccontate da Fabio Geda

Martedì 28, alle 20.30, Fabio Geda, sarà in libreria per Incendi, una serata inedita in cui parleremo di libri e passioni, pensata e organizzata con gli amici di Add editore.
L’incontro inizierà al termine della conferenza-presentazione di PrimaVera al Garibaldi (dalle 19 al Teatro Garibaldi).
Le passioni incendiano le vite, le muovono e le modificano. INCENDI è una collana di Add, diretta, appunto da Fabio Geda e da Francesca Mancini, nata per diffondere passioni, farle dilagare e offrire ai lettori la possibilità di farsi contagiare.
Gli Incendi di Add sono racconti, guide appassionate a percorsi di conoscenza. Narrazioni combustibili che, finita la lettura, spingeranno il lettore a fare propria quella passione, o a cercarne altre, ancora più deflagranti. Fabio ci guiderà lungo il sentiero delle passioni attraverso il racconto di Luca Scarlini su David Bowie, Marco Rossari su Bob Dylan, Igiaba Scego su Cateano Veloso, Susanna Tartaro e il favoloso mondo degli haiku.

Fabio Geda è nato nel 1972 a Torino, dove vive. Per diversi anni si è occupato di disagio minorile. Collabora con diverse riviste e quotidiani (ma non è un giornalista), con la Scuola Holden il Circolo dei Lettori e il Salone del libro di Torino. Ha pubblicato i romanzi Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani (Instar Libri 2007, Feltrinelli 2009, selezionato per il Premio Strega, Miglior Esordio 2007 per la redazione di Fahrenheit, vincitore del Premio Marisa Rusconi e, in Francia, del Prix Jean Monnet des Jeunes Européens) e L’esatta sequenza dei gesti (Instar Libri 2008, vincitore del Premio Grinzane Cavour e del Premio dei Lettori di Lucca) e Nel mare ci sono i coccodrilli (BCDalai Editore 2010, tradotto in 27 paesi) e 400.000 mila copie vendute in Italia) e La bellezza nonostante (Transeuropa 2011). Gioca nell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori.

Berlin, un mondo tutto di ragazzi
Mercoledì mattina con Fabio Geda e i ragazzi della Scuola media statale Dante Alighieri saremo al Teatro dell’Opera per parlare di Berlin (Mondadori) e di come può essere un mondo fatto tutto dai ragazzi (e come se ne può costruire uno a loro misura). La saga di Berlin (scritta da Geda e Marco Magnone). Un mondo senza adulti e senza regole, dove gli eroi sono i ragazzi, che divisi in bande combattono e si alleano, odiano e amano, nella lotta continua per la sopravvivenza. I ragazzi hanno letto il primo libro della seria (I fuochi de Tegel) e hanno lavorato per costruire il loro mondo senza adulti.

______

Chiara Gamberale alla libreria Kublai per l’unico incontro in provincia di Foggia
Arriva nella nostra libreria una delle scrittrici italiane più lette degli ultimi anni. Mercoledì 29, alle 19.30, Chiara Gamberale presenterà al pubblico lucerino Qualcosa, il suo ultimo romanzo edito da Longanesi, nella sua unica presentazione in provincia di Foggia.
L’acclamatissima scrittrice romana dialogherà con Tony di Corcia.
Il libro, una sorprendente favola per adulti, racconta la storia della Principessa Qualcosa di Troppo, che, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo.
Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com’è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna?
Smarrita, Qualcosa di Troppo prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a «non-fare qualcosa di importante». Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del «non-fare», del silenzio, perfino della noia: tutto quello da cui è abituata a fuggire. Tanto che, presto, Qualcosa di Troppo si ribella. E si tuffa in Smorfialibro, il nuovo modo di comunicare per cui tutti nel regno sembrano essere impazziti, s’innamora di un Principe sempre allegro, di un Conte sempre triste, di un Duca sempre indignato e, pur di non fermarsi e di non sentire l’insopportabile «nostalgia di Niente» che la perseguita, vive tante, troppe avventure… Fino ad arrivare in un misterioso luogo color pistacchio e capire perché «è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura».
Chiara Gamberale, abituata a dare voce alla nostra complessità, questa volta si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo.
Grazie a un tono sognante e divertito, e al tocco surreale delle illustrazioni di Tuono Pettinato, Qualcosa ci aiuta così a difenderci dal Troppo. Ma, soprattutto, ci invita a fare pace col Niente.

Chiara Gamberale è nata nel 1977 a Roma, dove vive. Ha esordito nel 1999 con Una vita sottile. Ha scritto, fra gli altri, La zona cieca (2008, Premio Campiello Giuria dei Letterati), Le luci nelle case degli altri (2010), Per dieci minuti (2013), Avrò cura di te, a quattro mani con Massimo Gramellini (2014), Adesso (2016). È autrice e conduttrice di programmi radiofonici e televisivi come Io, Chiara e l’Oscuro (Rai Radio2) e Quarto piano scala a destra (Rai Tre). Collabora con La Stampa, Vanity Fair, Io Donna e Donna Moderna.
I suoi libri hanno venduto centinaia di migliaia di copie.

Attività

Leave a Reply