23 e 24 Luglio Celle e Faeto ospitano UFIS, UN EVENTO DA NOBEL Tra i relatori anche il candidato al premio Nobel per la letteratura: Pierfranco Bruni

pierfranco-bruni2

Ricchissimo il programma degli eventi organizzati all’interno dell’UFIS (Università Francofona dell’Italia del Sud), in questi giorni a Faeto.

Giovedì 23 luglio alle 18:30, presso il comune di Celle di San Vito, altra minoranza linguistica francoprovenzale di Puglia, si terrà l’inContro tematico sul centenario dell’istituzione de “La Renaissance Française” istituzione culturale di grande prestigio fondata nel 1915, a cura del Presidente Internazionale Prof. Denis Fadda, anche ideatore dell’UFIS. La Renaissance française, ha per missione la valorizzazione della cultura francese e francofona, la difesa dei valori della francofonia nel mondo, la protezione dei patrimoni e la valorizzazione della creazione artistica

Venerdì 24 luglio alle ore 18:30 a Faeto presso la Sala polifunzionale, si terrà l’incontro su Diversità linguistico-culturale e diritti linguistici, a cura del dott. Pierfranco Bruni, candidato al Nobel per la letteratura, responsabile del Progetto Etnie, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, presenterà “La favola delle tredici lune. Etnia armena: un linguaggio nell’Oriente”. Attraverso la favola armena, nel centenario del genocidio armeno, è proprio la letteratura ad offrire elementi di riflessione su un processo culturale che ha visto costanti legami tra il mondo letterario italiano e quello armeno, cercando di individuare alcuni riferimenti di ordine antropologico e linguistico. A seguire, Maurizio Gnerre, Università di Napoli “L’Orientale”, Professore ordinario di Linguistica generale e di Etnolinguistica all’Università di Napoli L’Orientale, anche consulente delle Nazioni Unite sui temi delle culture indigene e minoritarie, che presenterà l’opera “99 domande su Diversità linguistica e diritti linguistici” a cura di Giovanni Agresti Università di Teramo, presente all’evento, e di diversi altri autori.

Denis Fadda

Ideatore dell’UFIS (Università Francofona dell’Italia del Sud) in seno all’isola linguistica francoprovenzale di Puglia, il prof. Denis Fadda è Presidente internazionale de La Renaissance française, istituzione culturale di grande prestigio fondata nel 1915 che ha per missione la valorizzazione della cultura francese e francofona, la difesa dei valori della francofonia nel mondo, la protezione dei patrimoni (compreso il patrimonio ambientale) e la valorizzazione della creazione artistica. Inoltre, la Renaissance française opera in favore delle lingue minoritarie, del dialogo interculturale e del merito.

Presidente onorario dell’Académie des sciences d’outre-mer, Consigliere e responsabile di missione alla FAO, Professore ordinario di Diritto all’Université de Perpignan – Via Domitia, amministratore dell’Université Senghor (Alessandria d’Egitto), il prof. Denis Fadda ha ricevuto due importanti riconoscimenti: l’Ordre national du mérite e la Légion d’honneur.

Pierfranco Bruni 

Pierfranco Bruni è responsabile del Progetto Etnie – Minoranze storiche del Ministero dei beni e delle attività culturali. Esperto di letterature del Mediterraneo. Ha pubblicato numerosi libri dedicati alla questione relativa alle etnie nel mediterraneo e alle minoranze etnolinguistiche in Italia. Archeologo, già componente della Commissione UNESCO per la diffusione della cultura italiana all’estero, è presidente del Centro Studi “Grisi”. Numerosi sono i suoi testi sulla letteratura italiana ed europea del Novecento.

Maurizio Gnerre 

Professore ordinario di Linguistica generale e di Etnolinguistica all’Università di Napoli L’Orientale. Consulente delle Nazioni Unite sui temi delle culture indigene e minoritarie, si occupa dei diritti linguistico-culturali delle minoranze europee e latinoamericane. Autore di numerosi saggi, ha proposto all’Unesco il progetto “Adotta una lingua minoritaria”, attualmente in corso di espansione.

Giovanni Agresti

Docente di Lingua francese presso l’Università di Teramo, dove è anche Direttore del «Centro studi sulla diversità linguistica – Sociolingua». Si interessa da oltre venti anni di diversità linguistica e in particolare delle lingue di Francia, Italia, Europa e Mediterraneo. Fondatore dell’Associazione LEM-Italia (2008), ha creato nel 2007 la conferenza internazionale annuale «Giornate dei Diritti Linguistici» e quindi il Primo Congresso Mondiale dei Diritti Linguistici (maggio 2015). Condirettore della collana LEM («Lingue d’Europa e del Mediterraneo») e Responsabile de «L’essere di linguaggio» (Aracne editrice, Roma).

Eventi Notizie

Leave a Reply