Famiglie e Bambini alla scoperta dei tesori della Valle del Carapelle il 18 e 19 Aprile con ArcheoLogica srl nel progetto SAC Apulia Fluminum

Herdonia a quiz_2°_Evento per le famiglie

Faragola a quiz_1°_Evento per le famiglieSi chiama Faragola a Quiz il primo degli appuntamenti in programma alla Villa di Faragola sabato 18 aprile 2015. Insieme alla visita guidata alla Villa Romana Tardo-Antica di Faragola, ci sarà una divertente esperienza di gioco e di apprendimento con l’ArcheoCruciverbone, pensato per bambini dai 5 agli 11 anni (per una partecipazione di max 6 nuclei familiari). Giovani archeologi e operatori culturali accompagneranno i piccoli e i loro genitori in uno stimolante percorso di conoscenza diretta kids friendly, per favorire la fruizione dei beni culturali in modo semplice,  giocoso e soprattutto interattivo.Herdonia a quiz_2°_Evento per le famiglie

Domenica 19 aprile alle ore 9.30 l’allegra brigata si sposta agli scavi di Herdonia per l’analogo appuntamento con Herdonia a Quiz.

La Valle del Carapelle  – Formato Famiglia

Il progetto, organizzato da ArcheoLogica S.r.l. e Sistema Museo, offre l’opportunità alle famiglie con bambini di conoscere e vivere i Beni Culturali del territorio della Valle del Carapelle attraverso proposte di tipo esperienziale. Le attività didattiche interattive di visita/laboratorio sono gratuite per le prime 20 repliche, per un massimo di 6 famiglie a replica.

 Il SAC Apulia Fluminum

Le attività rientrano nel progetto denominato SAC Apulia Fluminum che nasce da una più ampia idea di valorizzazione dell’area centro-meridionale del territorio di Foggia. Esso, sin dal nome, intende recuperare la profondità storica di questo territorio e il suo stretto legame con i fiumi che lo solcano e che ne hanno condizionato il popolamento e l’evoluzione. Il territorio del SAC, infatti, conserva ed offre ai cittadini ed ai visitatori un patrimonio culturale (in particolare archeologico, architettonico, storico-artistico, enogastronomico, paesaggistico) che, nella sua varietà tipologica e cronologica, consente di ripercorrere l’intera storia antica dell’Apulia dei fiumi, la Daunia, dal Neolitico sino al Medioevo, per giungere fino ai giorni nostri. Nello specifico, l’obiettivo principale è offrire alla cittadinanza la possibilità di conoscere alcuni importanti beni culturali considerandoli elementi di un racconto storico, di un “viaggio nel tempo” alla scoperta dei segni che l’attività umana ha lasciato (in maniera più o meno visibile) nel paesaggio attuale. In tale ottica, la Provincia di Foggia ha voluto avviare le attività del SAC attraverso un progetto calibrato su un territorio più circoscritto rispetto a quello del SAC Apulia Fluminum ed incentrato prevalentemente sul territorio gravitante attorno al fiume Carapelle.

Le attività interesseranno i seguenti beni/istituzioni culturali:

  • Area archeologica di Herdonia (Ordona)
  • Parco archeologico di Faragola (Ascoli Satriano)
  • Museo Civico di Foggia

 Villa di Faragola

Si tratta di eccezionale esempio di sito pluristratificato dall’età indigena (IV secolo a.C.) sino all’epoca altomedievale. L’elemento di maggior richiamo è la villa residenziale del IV-V secolo d.C., caratterizzata dalla lussuosa cenatio (sala da pranzo estiva) decorata con  marmi e mosaici policromi, e un complesso termale. Le recenti indagini hanno consentito di rilevare l’esistenza di una villa preesistente, sviluppata attorno ad un grande cortile porticato, databile al III-IV secolo d.C. L’abitato viene poi riutilizzato, dopo il VI e sino al IX secolo d.C., attraverso l’insediamento, all’interno delle strutture in parte crollate, di un villaggio altomedievale.

 Herdonia (Ordona – FG), è un centro abitato divenuto nel I secolo a.C. municipio romano, sviluppatosi tra il I e il III sec. d.C. in relazione alla via Traiana. Sono attualmente visibili i resti di un anfiteatro, edifici abitativi e produttivi di età romana e di un campus per manifestazioni ginniche. L’ampia area pubblica conserva porzioni della basilica civile e altri ambienti identificabili con il tribunal, l’aerarium e la curia. E’ visibile la piazza del foro circondata dalle botteghe su tre lati. Dell’area pubblica fanno parte anche i resti di due templi e del macellum (mercato). E’ stato inoltre riportato in luce un complesso termale articolato in ambienti caldi e freddi, riccamente decorati.

 Il Museo Civico di Foggia, istituito ufficialmente nel 1931, sulla base di una precedente raccolta archeologica facente parte della Biblioteca Comunale già a partire dal 1843, costituisce un’ottima base di conoscenza della storia del territorio foggiano dall’età preistorica a quella moderna. Il Museo contiene al suo interno diverse sezioni: quella archeologica, una etnografica e di tradizioni popolari ed una Pinacoteca. In particolare, la sezione archeologica presenta le testimonianze di un’ampia ed articolata frequentazione umana del territorio foggiano, dall’epoca neolitica sino all’età romana avanzata. Attraverso un itinerario cronologico, è possibile osservare oggetti che provengono dal villaggio di epoca neolitica di Passo di Corvo, la sezione relativa all’età protostorica, con importanti e ricchi corredi funerari provenienti dai siti di Arpi, Ordona, Ascoli, Salapia. Conclude il percorso la sala dedicata quasi esclusivamente a reperti provenienti dalla città romana di Herdonia.

Prenotazioni: call center 199151123

 e-mail: archeologicasrl@gmail.com

 Facebook: SAC Apulia Fluminum;

Twitter: SACApuliaFluminum@ApuliaFluminum

Tel: 0881/750334 – 347/6176098 – 349/8367016

Eventi Notizie

Leave a Reply