Giovedì 22 ottobre “Il Savoia ritrovato” – Tommaso Piscitelli, scultore pugliese del Novecento

Invito

In occasione della fine dei lavori di riordino del Deposito, verranno esposti un ritratto di Dante Alighieri, appartenuto a Nicola Zingarelli, un ritratto di Vittorio Emanuele III di Tommaso Piscitelli e una scultura in cotto di Matteo Germano

Una piccola cerimonia per inaugurare la nuova fase di riordino del Deposito della Biblioteca Provinciale di Foggia “La Magna Capitana” che, al termine dei lavori di impermeabilizzazione, si prepara a riaccogliere i libri antichi e di pregio che per più di due anni sono stati custoditi nelle varie Sale della struttura di viale Michelangelo, a causa delle gravi infiltrazioni di pioggia.

Giovedì 22 ottobre 2015, alle ore 17.30, la fine dei lavori verrà salutata con un evento simbolico: la presentazione al pubblico, nella Sezione Fondi Speciali, di tre busti di pregio, finora custoditi in un’ala del Deposito non interessata dalle infiltrazioni. Si tratta del Ritratto di Dante Alighieri, mezzo busto in bronzo patinato, una copia eseguita dalla Fonderia Sommer di Napoli, mentre l’originale, di scuola fiorentina del XVI secolo, è in mostra presso il Museo di Capodimonte di Napoli. L’opera, appartenuta a Nicola Zingarelli, era collocata nel suo studio privato e fu donata alla Biblioteca Provinciale di Foggia nel 1970 dalla figlia di Zingarelli, Bice. L’altro busto, in terracotta, è un’opera del 1976 dello scultore sanseverese Matteo Germano dal titolo “Meditazione”. Infine, il ritratto in bronzo di Vittorio Emanuele III, è di Tommaso Piscitelli, il noto scultore nato a Giovinazzo nel 1877 e morto a Foggia nel 1956. L’opera fu originariamente collocata presso Palazzo Dogana, sede della Biblioteca Provinciale dal 1937 al 1974. Lo scultore Piscitelli, dopo essersi laureato in lettere presso l’Università di Napoli con il massimo dei voti, insegnò al Liceo “Vittorio Emanuele” di Napoli e lavorò all’Università partenopea come assistente in Storia dell’Arte.

La conferenza, dal titolo Il Savoia ritrovato. Tommaso Piscitelli, scultore pugliese del Novecento, si aprirà con i saluti del Presidente della Provincia di Foggia Francesco Miglio e del Direttore della Biblioteca Franco Mercurio. Interverrà Gianfranco Piemontese, docente di Storia dell’arte al Liceo Classico “N. Zingarelli” di Cerignola, da decenni impegnato in ricerche di Storia dell’arte e del territorio. A lui si deve l’attribuzione del busto in bronzo di Vittorio Emanuele III a Piscitelli, sul quale sta conducendo il suo ultimo lavoro di ricerca. Sarà questa l’occasione per mostrare ai presenti, con l’aiuto di diapositive, i risultati fin qui ottenuti. La ricerca fotografica è a cura di Gianfranco Gesmundo, che prenderà parte alla conferenza.

Eventi

Leave a Reply