La residenza “Behind the Scenes of History” presenta l’anteprima dello spettacolo “Dei Dauni”. Domani alle 21.00 presso il Castello di Sant’Agata di Puglia

dei dauni

Domani, 27 giugno, presso il Castello di Sant’Agata di Puglia andrà in scena lo spettacolo teatrale “Dei Dauni“. L’appuntamento si colloca all’interno del programma SAC Apulia Fluminum – Valle del Carapelle e più specificamente all’interno dell’operazione “C’era una volta: borghi, cattedrali e castelli dei Monti Dauni”, un’operazione che punta alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale dei Monti Dauni attraverso una serie di iniziative che intrecciano arte, creatività e conoscenza del territorio.
Lo spettacolo e la residenza teatrale sono organizzati da Archeologica Servizi , con la collaborazione di A.c.t! Monti Dauni – Associazione Culturale e Turistica, Festival Troia Teatro e Teatri 35.
I Monti Dauni si confermano dunque centro propulsore di cultura, arte, cinema, teatro e impegno civile. Un motivo in più, anche stavolta, per venire a conoscere il nostro entroterra.

SINOSSI
“Una società consapevole e matura è proprio quella dove l’uomo ad un certo punto si astrae dall’operare e diventa spettatore dell’agire suo e dei suoi concittadini.
Alla funzione di spettatore contribuisce in larga misura e più incisivamente non tanto l’uomo che agisce, tutto preso dai propri interessi, che opera e non si distrae e vive la quotidianità come impegno, ma il poeta e l’artista, che sanno astrarsi dal quotidiano e sanno farsi spettatori dei loro concittadini e compaesani, delle loro smorfie, sofferenze, durezze, impegni, oltre che delle azioni di cui marcano il paesaggio.”
Da questo assunto siamo partiti per invitare a raccolta attori della provincia di Foggia guidati da Michele Sinisi per riflettere teatralmente sul tema paesaggio. Tre settimane, in due distinte fasi; l’ultima delle quali si svolgerà dal 22 al 27 giugno nel complesso di S.Domenico a Troia.
Alla fine di questo tempo di lavoro in residenza, vorremmo restituire alla cittadinanza l’operato svolto.
Lo spettacolo si chiamerà “…dei dauni” ed è venuto fuori partendo dalle vite dei partecipanti come se il paesaggio di cui vogliamo parlare fosse connaturato e insito nella loro stessa natura, o come se le caratteristiche caratteriali dei dauni fosse uno specchio della composizione morfologica della terra e delle rocce stesse del territorio.
Il paesaggio nuovo che abbiamo davanti ai nostri occhi ci presenta nuovi tipi umani, legati indissolubilmente al mondo da cui provengono ma fortemente connessi con tutto quello che la modernità impone. Le radici ci sono, ma sono forse rivolte verso l’alto a captare quello che della comunità/mondo si ritiene necessario captare.
La capacità di digerire invece le nuove informazioni che il mondo ci suggerisce proviene dal basso, dalla nostra terra, dalla quale, come un fiume carsico che a volte si nasconde, affiora improvvisamente la cultura antica.
Lo spettacolo non vuole essere esaustivo di tutta la storia e la cultura dei dauni ma restituire piccole fotografie “realistiche”, facendo propria la frammentarietà del linguaggio a noi contemporaneo.
A momenti appunto più “realistici” seguiranno sospensioni di senso e momenti di rarefazione della lingua e della messa in scena, verso atmosfere più surreali.
Il castello imperiale di Sant’Agata di Puglia, luogo dove il 27 giugno si svolgerà l’anteprima, sarà la cornice ideale dello spettacolo, per la sua naturale posizione scenografica come una terrazza sul tavoliere, e perché evocherà uno dei personaggi mito del nostro territorio, quel Federico ll di Hohenzollern che con il suo operare ha impastato profondamente l’immaginario del nostro territorio.

Con:
Eva Rutica
Carla de Girolamo
Marzia Pellegrino
Adriana Velluto
Francesco Delvecchio
Nazario Vasciarelli

Drammaturgia:
Michele Sinisi

Regia:
Leonardo Maddalena
Michele Sinisi

Eventi Notizie

Leave a Reply