“Leggo QuIndi Sono” istituto B. Pascal di Foggia-votazione del libro più bello

Leggo quindi sono

“Leggo QuIndi Sono” volge al termine: si decide il libro più amato dagli alunni-giurati“ Le giovani parole 2017”, votazione finale Ben 284 studenti decidono il vincitore
Oggi 30 maggio, dalle ore 16.00. Nell’Aula Magna dell’istituto B. Pascal di Foggia Si vota il libro più bello. Durante lo spoglio, “finestra” nazionale su Rai Radio Tre.

Leggo quindi sonoconcorso giovaniconcorso pascal

Sette scuole coinvolte, tra Foggia e tre comuni del Gargano. Nove mesi di letture, dibattiti, conversazioni attorno ai cinque romanzi in concorso. Quattordici presentazionia cominciare dallo scorso gennaio, per un totale di oltre 700 lettori coinvolti. Sono i numeridel progetto-concorso “Leggo QuINDI Sono – Le giovani parole 2017”, seconda edizione: martedì 30 maggio, dalle ore 16, nell’Aula Magna dell’Istituto B. Pascal di Foggia avrà luogo la votazione finale del libro più amato dai lettori. A votare saranno ben 284 studenti di scuole superiori: giurati, oltre che lettori, chiamati a valutare, uno per uno, con apposite schede, i cinque titoli del concorso ideato e lanciato dall’associazione di volontariato culturale Leggo QuINDI Sono. Solo uno degli scrittori in lizza, tutti scelti a inizio anno scolastico tra piccole e medie case editrici indipendenti del panorama nazionale, si aggiudicherà il premio Le giovani parole 2017.Inoltre, a conferma della notorietà nazionale raggiunta dalla manifestazione,in occasione della votazione di martedì 30 maggio, dalla redazione romana dello storico format di Rai Radio Tre, Fahrenheit, avrà luogo un collegamento in diretta proprio con l’Aula Magna del Pascal, per seguire da vicino lo spoglio finale.“Leggo QuINDI Sono– Le giovani parole” è patrocinata e sostenuta dagli Assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Foggia e ha nella libreria Ubik il proprio partner principale.
Da 96 a 284 studenti-giurati, dunque: triplicato il numero di votanti dello scorso anno quando, in occasione della votazione finale dell’edizione 2016, il romanzo Bastaddi di Stefano Amato, edito da Marcos y Marcos, si aggiudicò il massimo delle preferenze. Quest’anno, oltre alle fondatriciB. Pascal e C. Poerio di Foggia, si sono aggiunte anche le seguenti scuole:“E. Masi – P. Giannone” e “L. Einaudi”di Foggia, “Giordani” di Monte Sant’Angelo, “Maria Immacolata” di San Giovanni Rotondo e l’Istituto Superiore “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis. Gli studenti, pertanto, prenderanno parte in prima persona alla manifestazione di martedì 30 maggio dove, oltre ad imbucare le schede con le loro preferenze, presenteranno nuovamente i cinque romanzi in concorso, tra video, book-trailer, conversazioni e letture sceniche. In lizza, per aggiudicarsi il premio Le giovani parole 2017, i seguenti romanzi: Londra per famiglie di Mila Venturini, edito da Nottetempo; Le streghe di Lenzavacche di Simona Lo Iacono, edito da E/O; Una spiaggia troppo bianca di Stefania Divertito, edito da NN Edizioni; L’amore come le meduse di Roberto Delogu, edito da Hacca; Io e Henry di Giuliano Pesce, edito da Marcos y Marcos. Prima dello spoglio finale poi, verranno annunciati anche i nuovi 12 titoli dai quali, entro il prossimo ottobre, verranno scelti i 5 finalisti della nuova edizione del concorso-progetto: durante l’estate infatti, i ragazzi, insieme con i librai e con i docenti di riferimento, leggeranno i romanzi compresi nella dozzina e indicheranno via via i cinque libri da inserire nell’edizione 2018 di“Leggo QuINDI Sono– Le giovani parole”. Gli studenti-giurati,infine, riceveranno gli attestati di credito formativo raggiunto a seguito della loro partecipazione al concorso.

Notizie

Leave a Reply