MOSTRA DI OPERE ARTISTICHE DI CIRCIELLO

mostra artistica
MOSTRA DI OPERE ARTISTICHE DI CIRCIELLO MICHELE AD ASCOLI SATRIANO PRESSO IL POLO MUSEALE, DAL 20 MAGGIO AL 10 GIUGNO
mostra artistica

Alla presenza dell’artista,del sindaco di Ascoli Satriano avv.Vincenzo Sarcone e dell’assessore al Turismo Rosa Radogna il 20 maggio 2017,ore 18,30 si aprirà la mostra dell’artista Michele Circiello, fino al 10 giugno 2017.Michele Circiello è nato a Rocchetta S.Antonio,ha studiato all’Istituto d’Arte di Foggia e all’Accademia di Belle Arti di Milano,allievo del Maestro Cantatore.Ha sposato l’ascolana prof.ssa Tiso. Ha allestito la sua prima mostra personale nel 1970 a Foggia e successivamente ha tenuto oltre 100 personali in importanti gallerie nelle principali città italiane ed estere.Ha esposto nei Musei Civici di Troia,Manfredonia,Monte S. Angelo,Foggia.Dal 1988 al 1998, d’intesa con la soprintendenza Archeologica della Puglia ha istallato, negli spazi della Necropoli Paleocristiana della “Salata” di Vieste, una serie di opere scultoree. Nel 1980 si è dedicato alla scultura sia in pietra che in bronzo a tutto tondo. Dal 1990 ha realizzato lavori su ceramica, pezzi unici e serie di multipli dipinti a mano. Su commissione del Comune di Vieste, nel 1998 ha eseguito un opera ( m. 11×2,60×0,40) con diversi materiali (bronzi, marmi, mosaici) ispirandosi alla leggenda di ” Cristalda e Pizzomunno”, nel 2004 ha realizzato una stele per la pace in bronzo in onore ai ” Caduti di Nassirya ” ( m.1,90). Ha anche portato a termine una porta in bronzo ” La porta del mare ” (m. 3,30 x 1,80) per la chiesa di San. Francesco a Vieste. Altri due monumenti in bronzo sono stati installati: il primo commissionato dal comune di matino ( m. 2,75 ) in onore del carabiniere Salvo D’Acquisto, il secondo richiesto dal Comune di Peschici per ricordare i caduti di tutte le guerre (m. 2,55 x 1,20 x 0,10).

http://www.anspiascolisatriano.it/news/ascoli-satriano-polo-museale-20-maggio-2017-inaugurazione-mostra-opere-artistiche-circiello

Attività

Leave a Reply