Paleoteatro – Uno stage intensivo nel Tempo Profondo, dal 30 ottobre al 1 novembre a Mattinata

paleoteatro

Dal 30 ottobre al 1 novembre. Tre giorni di immersione nel senso primo del teatro – Realizzazione di uno spettacolo – Un percorso lampo per chi non sa nulla e per chi sa tutto di teatro e performance – Paleoteatro è vivere nella propria carne la volontà di comunicare – Esplorare il Tempo Profondo delle origini. STAGE INTENSIVO tenuto da Maurizio Corrado.
SONO APERTE LE ISCRIZIONI!
INFO Tel. 3491175180 – mail – casatesori@gmail.com
Da quando siamo apparsi ci siamo sviluppati con un modello di vita mobile. La nostra evoluzione è iniziata dai piedi, dal movimento. 12.000 anni fa con la coltivazione siamo diventati sedentari. Il nostro stile di vita da mobile è diventato sedentario. Oggi molti di noi hanno un modo di vita che è più avvicinabile a quello mobile. Con l’uso della rete e dei mezzi elettronici il nostro quotidiano si modella su ciò che siamo sempre stati. La nuova percezione del mondo è quella del cacciatore mobile. Lo stage parte dall’esperienza personale di ognuno per ricollegarla alle origini stesse del nostro essere uomini, cercando assonanze, reminescenze, ricordi profondi della nostra natura nella mente e nel corpo per dargli carne e voce. Mobili e sedentari, essere e avere, due modalità fondamentali di esistenza, due diverse maniere di atteggiarsi nei propri confronti e in quelli del mondo, due diversi tipi di struttura caratteriale che determinano la totalità di pensieri, sentimenti e azioni. Due visioni del mondo in guerra da allora. Intorno a questa guerra si sviluppa lo stage e lo spettacolo di chiusura.
Due milioni di anni in movimento / Caccia / Sciamani / Quarantamila anni fa / Il gesto e la parola / La Dea e le Foreste / Narrare / Strategie di caccia contemporanea / Mobili e sedentari / Essere e avere / Confini e percorsi /

Maurizio Corrado è architetto, autore, regista. Si occupa di ecologia dagli anni Novanta organizzando eventi culturali. Ha pubblicato con diversi editori oltre venti libri, di cui alcuni tradotti in Francia e Spagna. Ha diretto varie collane e la rivista internazionale Nemeton Magazine. Ha un blog su Repubblica. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Bologna e di Verona. Nel 1994 si è diplomato alla Scuola di Teatro del Teatro Dehon di Bologna diretta da Nino Campisi, da allora affianca l’attività di autore a quella di attore e regista. Nel 2016 ha formato con antropologo Matteo Meschiari la Compagnia Narrativa CAMPOBASE. www.teatroecologico.it

Per il teatro ha scritto:
– AVVENTURA DI UN NAZIONALE DI NUOTO (1993), prima rappresentazione: 1996
– IL PARCHEGGIO scritto con Dario Zanotti (1995), prima rappresentazione: 1996
– TEATRO MINIMO BOLIDISTA, (1995), prima rappresentazione: 2001
– ‘IL RETICOLO DI HARTMANN, prima rappresentazione: 2002
– MADRUGADA (2001), prima rappresentazione: 2006
– QUALCOSA DI PIU’ VICINO (2006), prima rappresentazione: 2007
– DON JUAN, IL RITORNO DELLA DEA (2007), prima rappresentazione: 2008
– INCANTESIMO IN STAZIONE (2008), prima rappresentazione: 2009
– MARISMA Opera Flamenca (2015), prima rappresentazione: 2015

Tra i ruoli interpretati:
– Deeley in VECCHI TEMPI di Harold Pinter, regia di Nino Campisi, Compagnia Teatro Studio. 1993
– Lorenzo Miller in DIO di Woody Allen, regia di Nino Campisi, Compagnia Teatro Studio. 1993
– Goldberg in IL COMPLEANNO di Harold Pinter, regia di Nino Campisi, Compagnia Teatro Studio. 1994
– Creonte in MEDEA di Euripide, regia di Giuseppe Liotta, Compagnia Trame Perdute. 1994
– Maggiore Farrar in L’OSPITE INATTESO di Agata Christie, regia di Graziano Ferrari, Compagnia TEN. 1995
– Reverendo Shannon in LA NOTTE DELL’IGUANA di T. Williams, regia di N. Campisi, C. Teatro del Navile. 1996
– Denis Diderot in IL LIBERTINO di E. Schmitt, regia di Graziano Ferrari, Compagnia TEN. 2000
– Richard ne L’AMANTE di Harold Pinter, regia di Corrado – Brancaccio, Compagnia Teatro del Navile. 2001
– Voce ne PIERINO E IL LUPO di S. Prokoviev, orchestra sinfonica Filarmonici dell’Arcadia, dir. C. De Sessa. 20012
– Cavaliere di Ripafratta ne LA LOCANDIERA di C. Goldoni, regia di Graziano Ferrari, Compagnia TEN. 2003
– Marmeladov ne DELITTO E CASTIGO di F. Dostoewskij, regia di N. Campisi, Compagnia Teatro del Navile. 2014
– Il coro ne ANTIGONE di Jean Anouilh, regia di Nino Campisi, Compagnia Teatro del Navile. 2015
– Calcaterra e Don Edmondo ne LO STATO DI EBBREZZA di Valerio Varesi, regia di Stefano Volpe. 2016

Agriturismo Monte Sacro – Mattinata

Eventi

Leave a Reply