Seconda edizione del Festival dei Giornalisti Nell’Erba – 11 Aprile a Bovino

Locandina A3

Torna il Festival dei Giornalisti Nell’Erba nel sud d’Italia, e quest’anno è doppio. Due, non solo le candeline sulla torta di questa edizione, ma anche le regioni coinvolte: infatti l’agguerrita “corazzata” in favore della sostenibilità ambientale di Puglia, sarà affiancata da quella della Calabria. L’appuntamento è fissato per sabato 11 aprile nell’ormai consueta cornice di Bovino, splendido borgo medievale in provincia di Foggia. A partire dalle 8.30 docenti, giornalisti, ricercatori, produttori ed esperti terranno lezioni e laboratori che andranno ad arricchire il programma della giornata. Tema del secondo Festival Interregionale dei gNe, oltre al tema nazionale, a tre settimane dall’apertura dei cancelli di Expo non poteva che essere il cibo, la greenicità e le innovazioni sostenibili. Si partirà dall’Istituto Comprensivo di Bovino, dove il preside più green d’ItaliaGaetano De Masi, darà il benvenuto a tutti i partecipanti. Poi Francesco D’Innocenzio, dottore di ricerca in ecosistemi agricoli sostenibili, della Masseria Salecchia, Azienda Agrituristica didattica e sociale, ci condurrà in un viaggio tra memoria e innovazione in un panel dal titolo “Quando la tradizione si sposa con la sperimentazione scientifica: il caso della pecora gentile di Puglia nei Monti Dauni”, Carmine Dedda e Nicola Cutillo insieme ad Andrea Rattazzi, Tonio Caglianno e Andrea Carletti, illustreranno “La filiera della paglia e la casa a km zero” mentre Giuseppe Mancuso e Pasquale Polosa spiegheranno “La filiera del Seme”.

Suggerimenti anche per coloro che vogliono rimanere aggiornati sui progressi dei lavori del futuro con “La Canapa: nuova star della Green Economy: dal seme, passando per la casa, al piatto in tavola”. Si andrà alla riscoperta dei sensi insieme al Pastificio Senatore Cappelli, con cui si potrà “impiastricciare” durante il “Laboratorio mani in pasta con la semola: la storia del chicco di grano”, e poi, ovviamente, anche assaggiare i prodotti dell’azienda. Invece con Lucia Di Domenico, della Masseria didattica Posta Guevara di Giardinetto, si darà ampio spazio a vista, gusto e olfatto con “Chef per un giorno: conosciamo le erbe spontanee e portiamole in cucina”. Donare una seconda possibilità agli oggetti, in che modo? Scopriamolo nel laboratorio di riciclaggio “Differenziamoci: vita, morte e miracoli di un oggetto che torna a vita nuova”.

Non potevano mancare le iniziative targate gNe: ci sarà “Giornalismo e disastri ambientali”, per comprendere cosa è notiziabile da cosa non lo è, con Giorgio Ventricelli, giornalista, referente gNe per il Sud d’Italia. La direttora Paola Bolaffio invece spiegherà come costruirsi una corretta digital reputation per poter utilizzare i social network come nuovo strumento per cogliere notizie, ma anche approcciarsi al mondo del lavoro. Come? Scopritelo a “#Nonsolochat”. Ancora un approfondimento dedicato social network, questa volta con attenzione particolare a Twitter: Giorgia Burzachechi dell’ufficio stampa gNe accompagnerà i neofiti a muovere i primi passi tra i 140 caratteri durante “Cinguettii, come svolazzare dentro Twitter”.

Alle 13.30 c’è il momento della premiazione, quindi tutti in Sala Consiliare per scoprire i finalisti interregionali. Dalle 15 invece visite guidate tra città e prodotti tipici, a cura della Proloco. Bovino si conferma la capitale gNe del Sud per eccellenza, grazie all’Istituto Comprensivo, alla Proloco e al Comune che torna a patrocinare le iniziative, ma soprattutto all’entusiasmo del dirigente scolastico De Masi che, giorno dopo giorno, coinvolge sempre più studenti, professionisti e appassionati.

Per iscriversi al Festival Interregionale dei gNe, mandare una richiesta a info@giornalistinellerba.com, specificando recapiti e numero dei partecipanti, entro il 31 marzo.

Le scuole di Puglia e Calabria che hanno partecipato a gNe9 sono invitate a prendere parte all’iniziativa poiché in quest’occasione saranno premiati i finalisti.

Appena rientrati da Bovino, i gNe avranno solo poche ore per disfare la valigia e preparare quella per il Festival Internazionale di Giornalismo di Perugia. Infatti il 15 aprile a partire dalle 14 all’Hotel Sangallo si parlerà di #gNeLab, nuovi giornalismi e uno sguardo… #oltre, il nuovo progetto di formazione che sperimenterà nuove tecniche per raccontare sul web anche contenuti tecnici, come il bilancio di sostenibilità di una grande azienda (Carlsberg Italia) e porterà 8 “inviati speciali”, selezionati tramite contest nazionale, al Padiglione Italia, i quali durante i sei mesi dell’Esposizione Universale dovranno andare a caccia di #greenicità. A Perugia, inoltre, si parlerà ovviamente del premio nazionale gNe9 #Oltre, che quest’anno ha portato la partecipazione di due ergastolani, i quali ci hanno mostrato cosa si vede attraverso le sbarre di un carcere.

Assenze ingiustificate per tutti coloro che non si presenteranno il 29 maggio al Campus X di Tor Vergata. Torna laGiornata Nazionale GNE2015, il raduno annuale dove giovani, giovanissimi, giornalisti, docenti, comunicatori e imprenditori da tutta Italia (e veramente qualcuno anche da Oltralpe), s’incontrano per parlare di ambiente e giornalismo, ma soprattutto giornata in cui saranno finalmente svelati tutti i vincitori di gNe9. Non solo, tantissimi gli ospiti, i panel, i workshop e i giochi. Se siete curiosi di scoprire tutto il programma, restate sintonizzati.

IL PROGRAMMA

Sabato 11 Aprile 2015 – BOVINO (FG)

Ore 8.30 – Accoglienza ISTITUTO COMPRENSIVO di BOVINO via dei Mille

Ore 9.00 – Inizio FESTIVAL
Palazzo Cera, in Via LASTENE “Quando la tradizione si sposa con la sperimentazione scientifica: il caso della pecora gentile di Puglia nei Monti Dauni” a cura di Francesco D’Innocenzio, dottore di ricerca in ecosistemi agricoli sostenibili della Masseria Salecchia, Azienda Agrituristica, Masseria didattica e sociale di Bovino
Museo civico archeologico C.G.Nicastro, in Piazza M. Boffa “La Canapa: la Nuova Star della Green Economy: dal Seme, passando per la Casa, al Piatto in Tavola” “La filiera della paglia e la casa a km zero” a cura degli ingegneri Carmine Dedda e Nicola Cutillo e dei dottori Andrea Rattazzi, Rachele Invernizzi e Andrea Carletti e “La filiera del seme” a cura dei dottori Giuseppe Mancuso e Pasquale Polosa
Palazzo ducale
Laboratorio mani in pasta con la semola sen. Cappelli: la storia del chicco di grano. Produzione e degustazione pasta fresca e altre preparazioni con il grano sen. Cappelli.
– Chef per 1 giorno: conosciamo le erbe spontanee e le portiamo in cucina.
– Laboratorio del riciclaggio, ovvero Differenziamoci: vita, morte e miracoli di un oggetto che torna a vita nuova. A cura dell’architetto Lucia Di Domenico, Titolare della Masseria didattica Posta Guevara di Giardinetto (FG)) TEATRO Sala PIO X Via GUEVARA#Nonsolochat: una buona Reputazione digitale” con Paola Bolaffio, giornalista, direttore di Giornalisti Nell’Erba. I social network sono una grande opportunità poiché permettono di abbattere le barriere fisiche e le distanze mettendo tutti sullo stesso piano. Sono fonte inestimabile di informazioni e saranno le piattaforme primarie per trovare fonti e notizie. Conoscere le dinamiche della rete, (dai blog ai social media) è diventata una prerogativa necessaria per scegliere lo strumento di comunicazione più efficace per i propri obiettivi, ma anche per curare con attenzione la propria digital reputation. Panoramica sui principali social network e tendenze. I social media e il mondo del lavoro. Il punto di vista dei selezionatori. Cos’è l’identità e la reputazione digitale. Reputazione digitale voluta e non voluta (influencer, followers, fans, attendibilità, credibilità, tempestività) e algoritmi per misurare l’influenza social. Investigazioni digitali, strumenti e un caso esempio. Consigli e accorgimenti per creare una buona reputazione digitale. A cura di gNe

Sala Consiliare, Via S. DOMENICOGiornalismo e disastri ambientali” con Giorgio Ventricelli, giornalista, referente gNe per il Sud d’Italia. Tutto fa notizia. È questo un assunto fondamentale per capire quali sono i criteri che i giornalisti adottano per decidere cosa è notiziabile o no. È notizia ciò che rompe con il regolare corso delle cose; nei disastri ambientali, l’eccezionalità, la rottura di un regolare sistema e l’inevitabile copertura mediatica, fanno sì che l’evento di per sé è già notizia. a cura di gNe
“Cinguettii – Come svolazzare dentro twitter” con Giorgia Burzachechi, giornalista, capo ufficio stampa di Giornalisti Nell’Erba. Twitter, il social dei giornalisti, è un’ottima palestra di comunicazione efficace e un ottima vetrina per le informazioni. E’ innanzitutto una palestra di sintesi: il limite di 140 caratteri impone la scelta accurata delle singole parole da usare e un’attenzione particolare alla costruzione della frase: un microcosmo esemplificativo per esercitarsi a dare e prendere notizie in un mondo intasato di informazione di varia qualità. Come si compone un tweet, cos’è un hashtag, quale hashtag scegliere, quali seguire? Come curare la propria immagine su twitter? Chi e come scegliere i following? Chi sono i follower? Esercitazione di tweet efficaci.

Ore 13,30 Premiazione Sala Consiliare

Ore 15,00 Visita guidata con le Guide della Pro Loco

Eventi Notizie

Leave a Reply