SETTIMANA DI PASQUA – #‎PASQUANELGARGANO‬

pasquaGargano


La suggestiva “Settimana Santa in Puglia” quest’anno si arricchisce di nuovi eventi religiosi, culturali e folkloristici sul territorio di Manfredonia e del Gargano. “GarganoExperience” (gestore dell’Infopoint turistico di Manfredonia), in collaborazione con “Dauniatur” e “Mosaicomera“, propone una settimana ricca di eventi alla scoperta del folklore e della tradizione religiosa dal 29 marzo al 6 AprileLe ‪‎Fracchie‬ di San Marco in Lamis – ‪‎Trekking‬ tra gli ‪‎ulivi‬ secolari – La‪ ‎Passione‬ vivente di Siponto- I Santi ‪‎Sepolcri‬ di Manfredonia – Escursioni per i giorni di Pasqua e Pasquetta. Le iniziative”PasquanelGargano” saranno promosse anche alla quarta edizione della Marathon del Salento, in programma dal dal 20 al 22 marzo presso il Parco Naturale di Ugento, manifestazione in cui “GarganoExperience” presenzierà con un proprio stand nel quale troveranno spazio gli operatori e le innumerevoli opportunità ed esperienze di vacanza del territorio.

PROGRAMMA

DOMENICA 29/03 (Su prenotazione)

Trekking tra gli Ulivi secolari

Passeggiata tra sentieri, tratturi e antiche strade che attraversano la piana di Macchia alla scoperta degli ulivi secolari e millenari e della storia dell’olivicultura del territorio. Un’occasione per conoscere gli ulivi più belli e suggestivi del Gargano, tutti da fotografare e…abbracciare.

Gli ulivi della Puglia sono un raro esempio di arte naturale, al pari dei monumenti costruiti dall’uomo nel corso dei secoli e costituiscono un bagaglio infinito di storia, di cultura, di vita popolare e di tradizioni. Questi alberi, infatti, hanno alle spalle una storia millenaria, sono dei veri e propri simboli del patrimonio naturale regionale e nazionale, oltre che una fonte di sostentamento economico per la popolazione. Dagli ulivi pugliesi si ricava un olio extravergine di qualità, uno dei prodotti più caratteristici del made In Italy. L’ulivo assume un ruolo fondamentale nel periodo pasquale , infatti il ramoscello di ulivo rappresenta un simbolo di pace, poiché volto a commemorare l’ingresso di Cristo a Gerusalemme, e viene scambiato tra i fedeli durante la Domenica delle Palme.

Il Trekking proposto è un itinerario alla scoperta degli Ulivi millenari nelle vicinanze di San Giovanni Rotondo e Mattinata e della storia dell’olivicultura del territorio, accompagnati da un guida ufficiale del Parco Nazionale del Gargano, vi ritroverete immersi nella natura più viva del Gargano,un territorio in cui è altissima la concentrazione di ulivi millenari con alberi che potrebbero avere un’età stimata di oltre 6.000 anni. Un’esperienza unica, che solo la natura saprà donarvi.

Partenza: ore 9

Durata:3 ore

Difficoltà: Bassa

Abbigliamento: A strati, scarpe da trekking e pantaloni comodi

Non adatto a chi soffre di allergie legate ai pollini

Trasporto: Car pooling con auto messe a disposizione dall’organizzazione o Mini Bus (prezzo su richiesta)

Incontro Presso l’Infopoint, Piazzetta del Mercato n. 9/a

Costo: 10,00 € a persona

DOMENICA 29/03 (evento gratuito aperto al pubblico)

La Passione Vivente
Rappresentazione della Via Crucis, un evento di straordinaria partecipazione e suggestione per ricordare la passione di Gesù e rivalutare i luoghi di grande interesse storico e religioso dell’antica Siponto.

Da quattro anni, in occasione della Pasqua, nella Pineta di Siponto, la Comunità Parrocchiale Santa Maria Regina realizza una rappresentazione della Via Crucis, un evento di straordinaria partecipazione e suggestione. Quest’anno la via crucis si terrà la Domenica delle Palme, 29 marzo aprile 2015, alle ore 20.00 . Sarà animata dalle riflessioni e preghiere dedicate alla famiglia e avrà come compagno di viaggio lo sguardo di ogni famiglia con le sue bellezze, le sue risorse e problematiche. “E’ davvero un momento di intesa preghiera- riferisce Padre Roberto Zaupa, parrocco- dove la gente vive con partecipazione e nel silenzio il percorso alla croce di Gesù”.La Via Crucis vivente vuole non solo ricordare la storia del Salvatore ma anche rivalutare i luoghi di grande interesse storico religioso, dato che nella zona in cui sono state interpretate alcune scene di vita del figlio di Dio ricadono due Ipogei Paleocristiani di Scoppa 1 e Scoppa 2 riemersi dall’oblio; quest’ultimo – secondo la tradizione – fu il luogo su cui il Vescovo Lorenzo, edificò una chiesa dedicata ai due protomartiri S. Stefano e Sant’Agata.” Tanti i figuranti circa 50, oltre le persone coinvolte per la realizzazione di un ruolo attivo e di collaborazione dei ragazzi della Paser, della Parrocchia Sacra Famiglia, del Villaggio Don Bosco, di Emmaus e associazione amici del medioevo di Manfredonia, della corale Polifonica “G.F. Handel”.L’iniziativa é realizzata in collaborazione con il Comune di Manfredonia,  l’Agenzia del Turismo e GarganoExperience

Luogo: Siponto, Manfredonia

Inizio: ore 20

durata 4 ore

evento gratuito

In concomitanza con l’evento, apertura straordinaria Museo Etnografico di Siponto.

GIOVEDI 02/04 (Su prenotazione)

I Santi Sepolcri: le chiese del centro storico di Manfredonia
Antica tradizione popolare in cui i fedeli fanno visita alle parrocchie in cui sono stati allestite rappresentazioni del Santo Sepolcro, per rendere omaggio al Signore. Per le strade del paese, vi è un lungo un via vai di fedeli in pellegrinaggio nelle chiese, che la tradizione vuole debbano essere di numero dispari. Una guida esperta vi condurrà alla scoperta della tradizione e della cultura locale, avrete modo di visitare 9 chiese: Cattedrale San Lorenzo Majorano; Chiesa Santa Chiara, Chiesa S. Maria delle Grazie, Chiesa Stella Maris, Chiesa di S. Matteo Apostolo, Chiesa di San Domenico, Chiesa della Madonna del Carmine, Chiesa di San Francesco e Chiesa di San Benedetto, nonché un’abitazione privata per l’“Esposizione dei misteri in casa” di Michele Nenna in Via San Francesco.

Un’antica tradizione è quella dei “sepolcri in casa” portata avanti da Michele Nenna e da lui rinominata “Esposizione dei misteri in casa”. Fino alla fine degli anni ’50, inizi anni ’60, dal Giovedì al Venerdì Santo, era consuetudine secolare a Manfredonia allestire “u Sebbòleche” (il Sepolcro) nei pianoterra “ndi suttène”, nelle scale di abitazioni rialzate “sope i pertungine” e negli androni di antichi Palazzi del centro storico della Città. Da nove anni Michele porta avanti tale usanza, molto diffusa a Manfredonia nei primi anni del ‘900, “lasciando aperto” il sepolcro al pubblico fino a tarda sera. La sera all’apertura si recita il Rosario tutto rigorosamente in dialetto, successivamente si recita la cosiddetta “giugulatoria”. Tanta dedizione per l’allestimento del sepolcro, curato nei dettagli con statue, dipinti e oggetti simbolici.

– Le informazioni fornite durante i tour saranno di tipo storico e culturale, dell’artistico poco, ci si concetrerà sul rito – Il sepolcro privato è aperto al pubblico

Luogo: Manfredonia

partenza ore 19:30

durata 2.5 ore

Incontro Presso l’Infopoint, Piazzetta del Mercato n. 9/a

Costo: 3,00 € a persona

Min. 10m persone – Max 120 persone

VENERDI 03/04 (Su prenotazione)
Le Fracchie

San Marco in Lamis è nota per la tradizionale Processione delle “fracchie”, una manifestazione religiosa popolare che si ripete da circa tre secoli ogni venerdì Santo per la rievocazione della Passione di Cristo. Le fracchie sono delle enormi fiaccole (realizzate con grossi tronchi di albero) che vengono incendiate all’imbrunire per divenire dei falò ambulanti che illuminano il cammino della Madonna Addolorata lungo le strade del paese alla ricerca del figlio Gesù morto. Prima di assistere all’evento, è previsto un tour del centro storico.

Le origini di questo rito risalgano ai primi anni del XVIII secolo, epoca di edificazione della chiesa dell’Addolorata e le sue ragioni, oltre che di ordine religioso e devozionale, vadano collegate anche ad una motivazione di ordine pratico riconducibile alle precise condizioni fisiche dell’abitato. Infatti, quando venne costruita (1717), la chiesa dell’Addolorata si trovava fuori del centro abitato e lì sarebbe rimasta fino all’ultimo ventennio del XIX secolo. Una collocazione questa che sollecitò la fantasia degli abitanti, i quali pensarono di illuminare con le “fracchie” la strada che la Madonna percorreva dalla sua chiesa fino alla Collegiata, dove era custodito il corpo del Cristo. Incerta risulta l’etimologia del vocabolo “fracchia”. Potrebbe derivare dal latino “fractus”: rotto, spezzato, aperto (in riferimento al tronco dell’albero “aperto” per essere riempito di legna). Oppure, potrebbe trovare origine dal termine dialettale abruzzese “farchia” (torcia, fiaccola), trasformatosi per metatesi in “fracchia”.


Luogo: San Marco in Lamis

partenza transfer ore 15:00

Rientro previsto: 22:30 circa

Partenza in puman accessoriato

Incontro Presso l’Infopoint, Piazzetta del Mercato n. 9/a

Pulman: largo diomede

Costo: 15,00 € a persona

Min. 25 persone

4/5/6 Aprile (weekend di Pasqua e Pasquetta) possibilità di prenotare escursioni e visite guidate sul Gargano.

Eventi su prenotazione

per info su tariffe e disponibilità, contattare

Associazione “GarganoExperience”
Tel 0884.661576
Cel 327.4336354
garganoexperience2015@gmail.com

Eventi Notizie

Leave a Reply